Agrigento, pedinava l’ex moglie col gps: misura cautelare per un 48enne



Avrebbe pedinato per un decennio l’ex moglie anche avvalendosi del gps.  Misura cautelare dell’allontanamento dalla casa coniugale nonché il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima per un agrigentino di 48 anni.

Il giudice per le indagini preliminari Alfonso Malato – su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Simona Faga – ha ritenuto sussistenti i motivi per l’emissione del provvedimento restrittivo per pericolo di reiterazione del reato in forma più grave ai danni della ex coniuge che sarebbe potuto sfociare in ben più gravi tipologie di reato.

 

Ultima modifica: 9 febbraio 2018