Agrigento, morte Rigoli, controversie tra consulenti: giudice dispone il confronto in Tribunale



 

Si è celebrata ieri mattina, in un aula del Tribunale di Agrigento, una nuova udienza del processo a carico di due medici dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, Salvatore Napolitano e Sergio Sutera Sardo, imputati per il reato di omicidio colposo.

Il processo scaturisce in seguito alla morte di Vincenzo Rigoli, il giovane agrigentino vittima di  un incidente verificatosi nella notte tra il 16 ed il 17 dicembre 2012, lungo la ss 640 e morto per uno choc emorragico presso la struttura ospedaliera di contrada consolida dove arrivò gravemente ferito.

Il giudice Maria Alessandra Tedde viste le divergenze tra i diversi consulenti dell’accusa e della difesa, ha disposto un confronto tra gli stessi che si dovrà tenere il prossimo 19 marzo.

 

Ultima modifica: 6 marzo 2018