Agrigento, licenziamenti alla TUA: vertice all’Assessorato regionale ai Trasporti



Pubblichiamo nota stampa integrale del sindacato Confael sul vertice all’Assessorato regionale ai Trasporti per discutere sulla vertenza licenziamenti TUA  di Agrigento.
“Un importante vertice si è svolto a Palermo alla presenza dell’Assessore Regionale ai Trasporti On. Marco Falcone, del Capo di Gabinetto dott. Salvatore Lizzio, del Dott. Roberto Lanza Dirigente del Dipartimento Servizi Trasporto Pubblico. Erano altresì presenti per la TUA Trasporti il Presidente Dott.ssa Scelfo Samuela, per il  il Segretario Provinciale Manlio Cardella, la Filt Cgil, ed una folta rappresentanza dei lavoratori della TUA
TRASPORTI AGRIGENTO. Il licenziamento dei dieci dipendenti addetti al trasporto urbano nel comune di Agrigento, afferma Manlio Cardella, è conseguenza di scelte unilaterali della Società TUA TRASPORTI che dal 29 novembre 2017, senza alcun preventivo confronto di merito con le rappresentanze sindacali dei lavoratori, ha dato seguito ai licenziamenti , proprio in coincidenza della concessione da parte della Regione della proroga del Servizio di Trasporto Pubblico nel Comune di Agrigento, sino al 02\12\2019. La Confael ha espresso soddisfazione e compiacimento per l’iniziativa assunta con immediatezza dall’Assessore Regionale Marco Falcone, puntualizzando che il sindacato ha dovuto richiedere l’odierno vertice a causa della grave ed ingiustificata assenza della Società TUA TRASPORTI al Tavolo Tecnico indetto dalla DTL Direzione Territoriale del Lavoro di Agrigento per il 29 dicembre 2017. Proprio in tale occasione si sarebbero dovute affrontare il licenziamento dei 10 lavoratori nonchè le problematiche relative al personale viaggiante, costretto a doppi turni con oltre 15 ore di guida per supplire alla mancanza di operatori, all’eccessivo carico di lavoro causato dalla carenza di personale, al contestuale utilizzo del personale nella stessa giornata lavorativa sia in turni antimeridiani che nei turni interregionali, in contrasto alle normative europee vigenti, nonché in ultimo l’utilizzo utilizzato del personale di altre Società del medesimo gruppo. Il Sindacato Confael ha informato altresì dell’iniziativa assunta dalle associazioni degli utenti Unione Nazionale Consumatori, Codacons, e Movimento Difesa del Cittadino, preoccupate della vicenda sul piano della qualità del servizio di trasporto pubblico, nonché dell’interesse e delle preoccupazioni concretamente manifestate dalla deputazione regionale agrigentina, tra i quali l’On. Riccardo Gallo, per la problematica dei licenziamenti e più in generale per la condizione del servizio di Trasporto Pubblico Urbano, in ragione anche delle esigenze dei cittadini. In conclusione la Confael ha proposto la revoca dei provvedimenti di licenziamento e l’avvio
di un tavolo sindacale aziendale finalizzato alla verifica delle singole posizioni dei lavoratori interessati, a garanzia sia della continuità lavorativa dei dipendenti che di una corretta , funzionale ed efficiente esecuzione del servizio di trasporto pubblico urbano. L’Assessore Regionale Marco Falcone condividendo le ragioni del sindacato ed accogliendo la proposta della Confael ha chiesto ai dirigenti della TUA TRASPORTI di derubricare i licenziamenti a sanzioni meno gravi, quale segnale di apertura di una nuova fase di dialogo sia nei confronti della Regione che finanzia il servizio nonchè auspicando nuove relazioni sindacali rispettose del ruolo della funzione del sindacato e dei lavoratori in azienda. La Confael auspica che il Comune di Agrigento, concessionario del servizio, a seguito dell’odierna iniziativa assunta dall’Assessorato Regionale ai Trasporti, convochi un incontro per una complessiva disamina del Contratto di affidamento provvisorio del servizio di trasporto pubblico in vigore”.

Ultima modifica: 10 gennaio 2018