In merito alla vicenda della Cattedrale e del suo Colle, l’arcivescovo di Agrigento, card. Francesco Montenegro dichiara:
“Mentre inauguriamo la riapertura della chiesa S.Caterina chiusa da quarant’anni a causa degli effetti del dissesto idrogeologico degli anni ’60 con profondo rammarico ci troviamo, ancora una volta, a dover “denunciare” l’operato della Regione Siciliana che, con atti formali, ha posto un punto di sospensione nell’iter per la messa in sicurezza del colle San Gerlando. Lo sforzo dell’Arcidiocesi di Agrigento, con propri fondi e con risorse recuperate precedentemente dalla partecipazione, insieme al Comune di Agrigento, ad un bando dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture, sta permettendo il proseguo dell’iter per l’apporto della messa in sicurezza della Cattedrale e di una parte del territorio della città prossimo, per salvare il segno indentitario della comunità cristiana agrigentina: la Cattedrale, bene monumentale”.

Ultima modifica: 26 ottobre 2017