Agrigento, estorsioni: Massimino sceglie il rito abbreviato


tribunale

L’agrigentino Antonio Massimino, reo di tre presunti tentativi di estorsione ai danni dei due imprenditori, sceglie la formula del “rito abbreviato” .

Il rito alternativo è stato chiesto dal legale difensore dell’imputato, l’avvocato Salvatore Pennica, purchè venga ascoltato in aula un imprenditore titolare di una azienda di impianti elettrici. L’imprenditore verrà ascoltato infatti il prossimo 7 dicembre. Una formula “inusuale” dato che il rito abbreviato non prevede la possibilità di ammissione di altri mezzi di prova.

Ultima modifica: 10 novembre 2017