Agrigento – Tutti i cittadini di Agrigento che risiedono nella zone del Villaggio Mosè sono impegnati a firmare una petizione per evitare che il campo sportivo della zona diventi centro di stoccheggio della raccolta differenziata. Si tratta dell’ordinanza sindacale numero 241 del 30 novembre scorso che ha scatenato le ire dei residenti e dei consiglieri comunali di Forza Italia, Giovanni Civiltà, capogruppo, e Pasquale Spataro che ancora prima dell’emanazione di tale ordinanza, hanno firmato una mozione nel tentativo di spostare il centro di stoccaggio lontano dai centri abitati. Non è bastato il centro di stoccaggio già presente a Villaseta vicino alla piscina e ai campi da tennis, adesso anche un’altra zona molto abitata di Agrigento sta rischiando di trasformarsi in una discarica. Civiltà e Spataro non si sono solo limitati ad affermare che questa decisione è tanto scellerata quanto incredibile, ma si sono scagliati duramente contro il Sindaco Firetto. Questo il pensiero dei due consiglieri di Forza Italia: Riteniamo che Firetto Sindaco sia un’esperienza che deve volgere al termine nel più breve tempo possibile, affinché la nostra terra sia affidata ad un nostro concittadino che conosca il territorio e che lo valorizzi, e non che lo trasformi in una discarica. Il sindaco eserciti le capacità di ragione, e revochi l’ordinanza. Altrimenti, dato che è alla ricerca di un logo celebrativo di Agrigento Capitale della Cultura 2020, scelga la foto  del campo sportivo del Villaggio Mosè adibito a discarica comunale”.

Ultima modifica: 5 dicembre 2017