BUON NATALE AKRAGAS



BUON NATALE AKRAGAS

Di Ciro Fuschino – tifoso 

E tra poco è Natale!

Che regalo troveremo sotto l’albero noi “ammalati” di Akragas?

Andiamo per gradi!

La squadra nell’ultima giornata del girone di andata ha riposato e i ragazzi hanno

approfittato di qualche giorno di riposo per tornare a casa e ricaricare le pile in attesa di

venerdi prossimo, giorno in cui nella prima partita del girone di ritorno i biancoazzurri

incontreranno il Matera.

Inutile dire che già da adesso ogni partita sarà fondamentale per cercare di racimolare quei

punti necessari a mantenere la categoria, questa serie C che abbiamo aspettato e agognato

per 30 lunghissimi anni in cui abbiamo sofferto e tribolato tra mille difficoltà sportive e non!

Venerdì a Siracusa dovranno scendere in campo 11 GIGANTI per lottare su ogni pallone

perché i tre punti sarebbero un ottimo aperitivo prima della cena di Natale!

Purtroppo della sfida non faranno parte due alfieri importanti come Danese e Vicente a causa

di  infortuni che li costringeranno a vedere la partita dal divano di casa.

Ad urlare per la maglia, a cantare per i nostri ragazzi ci sarà un manipolo di tifosi che

raggiungeranno la città aretusea in pullman e  all’ingresso in campo dei nostri calciatori

intoneranno il coro che da sempre saluta l’uscita della squadra dal tunnel degli spogliatoi:

“GIGANTE TU PER ME SEI L’UNICO MIO AMOR TI PORTERO’ PER SEMPRE NEL MIO CUOR”!

E se invece di 50 diventassero 100, 150…?

Che REGALO sarebbe per questi ragazzi che continuano a soffrire la lontananza

dall’Esseneto e dai propri tifosi!

Finalmente anziché giocare nel silenzio più assordante giocherebbero tra i cori di

incoraggiamento  dei propri sostenitori!

Perché si, sappiatelo, la squadra soffre molto la lontananza da Agrigento e la mancanza del

proprio pubblico e anche un piccolo gruppo di vocianti tifosi con sciarpa biancoazzurra al

collo può essere uno stimolo importante!

Ricordate il miracolo sportivo dell’anno scorso, nato principalmente per l’afflato che nel

momento determinante del campionato unì squadra e pubblico?

BENE, AMUNI’ TUTTI A SIRACUSA !!!

 

In questa settimana sul fronte delle trattative per la cessione della Società si è visto Nava

evaporare come… neve al sole!

Di lui non si sa più nulla a parte che “solo” cinquanta mila euro lo avrebbero separato

dall’acquisizione definitiva della società pur essendo però disposto a pagare debiti vari e

garanzie bancarie per circa 1 milione e 600mila euro e con 5 calciatori già opzionati per

rafforzare la squadra!

Scusate mi alzo un attimo ad abbassare il volume della radio dove Mina sta cantando…

PAROLE… PAROLE… PAROLE !!! Ecco fatto!

Di lui ci rimangono in eredità le molte dichiarazioni sui Social, tanto tempo perso e c’è chi

giura di averlo visto nei pressi di Zurigo saltellare cantando tra lo stupore dei compassati

connazionali svizzeri “chi non salta è di Licata”!

Goodbye Mr. Nava!

Nel frattempo come ormai noto sono stati pagati gli stipendi!

NULLA DI ECCEZIONALE, era un atto dovuto, un atto di rispetto verso dei professionisti che

continuano tra mille difficoltà (una per tutte allenamento a Fontanelle e doccia all’Esseneto)

ad onorare la maglia! RISPETTO PER QUESTI RAGAZZI !

Un atto dovuto che comunque permette di avere ancora del tempo per un eventuale futuro

in attesa di possibili nuovi ed inattesi sviluppi!

Trovare le risorse economiche non è stato semplice ed Alessi e Lupo hanno sicuramente tirato

fuori dalla giacca i loro portafogli!

La situazione resta comunque molto complicata e fondamentale resta il cambio societario.

Le prossime tre settimane passeranno tra regali, cene, cenoni e veglioni e DECIDERANNO il

futuro del Gigante!

Prima di scrivere la mia letterina a Babbo Natale consentitemi di fare gli Auguri:

Auguri a chi mi da l’onore di leggere le mie poche righe scritte con passione e con vero amore

per la maglia biancoazzurra che sento cucita addosso come una pelle!

Auguri a tutti i tifosi dell’Akragas che sono da mesi in ansia per le sorti della nostra squadra!

Auguri anche ai tanti agrigentini che a vari livelli hanno abbandonato l’Akragas!

COMPLIMENTI E… CU SA SENTI STRINGI I DENTI !

AUGURI sinceri a tutti i Ragazzi, al Mister e allo Staff Tecnico!

Ormai conosco personalmente molti di loro e prima di tutto ho scoperto degli Uomini con la U

maiuscola (merce rara oggi)!

FORZA RAGAZZI vincete col Matera e andiamo avanti, a testa alta, con orgoglio e dignità!

E per finire:

“Caro Babbo Natale,

Ti scrivo a nome di tutti quelli che come me hanno sangue biancoazzurro nelle vene e che oggi

sono seriamente preoccupati per le sorti della nostra Akragas.

Siamo sempre stati bravi ragazzi, abbiamo sempre seguito con passione i nostri colori senza

mai creare problemi, rispettando i nostri avversari e mettendo al primo posto l’amore per la

maglia per cui meritiamo qualche regalo e non carbone!

Per favore facci trovare sotto l’albero una nuova società forte economicamente che ci

permetta di raggiungere la salvezza ,mantenere la serie C per poi programmare un  futuro

calcistico sereno!

Portaci anche un impianto di illuminazione che ci consenta di tornare presto sugli spalti

dell’Esseneto a tifare ed esultare per un gol dei nostri beniamini”!

 

Cosa?!

Babbo Natale non esiste?!

NO, IO CI CREDO ANCORA !!!

Buon Natale Akragas !!!

Ultima modifica: 20 dicembre 2017