Agrigento, completato il decoro artistico del terzo vaso in piazza Vittorio Emanuele



Va prendendo sempre più forma il progetto di promozione culturale realizzato dal Libero Consorzio (ex Provincia) Settore Beni culturali e dall’Accademia delle Belle Arti di Agrigento, in occasione delle celebrazioni per il 150esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello.
Ieri, infatti, è stato completato il decoro artistico del terzo vaso (di sette) posizionato in piazza Vittorio Emanuele.
La frase scelta questa volta è stata “ Tutti i pazzi sono sempre armati d’una continua vigile diffidenza”.
La frase è tratta dal dramma “Enrico IV” di Luigi Pirandello e completa il rivestimento artistico con ceramiche maiolicate.
Con il completamento del terzo vaso cilindrico assume sempre maggiore fisionomia l’iniziativa di promozione culturale che prevede il decoro dei sette vasi
che, posizionati nel cuore della piazza Vittorio Emanuele, delimitano l’area che ospita i principali uffici pubblici della Città dei Templi e, soprattutto, l’Ufficio
Relazioni con Pubblico del Libero Consorzio di Agrigento, “avamposto” informativo di Girgenti e meta, ogni giorno, di diverse comitive di turisti e
visitatori. Il decoro con ceramiche cromatiche, che rimanda ai maestri ceramisti siciliani ed agrigentini in particolare, è molto apprezzato e fotografato dai turisti che non perdono occasione per scattare un “selfie”.
Il progetto è stato elaborato dal settore Beni Culturali e Stampa del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, in occasione delle celebrazioni per il 150°
anniversario della nascita del grande drammaturgo agrigentino, e realizzato in collaborazione con il Comune di Agrigento e con l’accademia di Belle Arti
“Michelangelo” di Agrigento diretta da Alfredo Prado. I lavori di decoro sono coordinati da Domenico Boscia, esperto in decorazioni e realizzazioni di ceramiche artistiche e docente di scultura all’accademia “Michelangelo”.

Ultima modifica: 20 ottobre 2017